Featured Post

RAGIONE E FEDE IN MARITAIN

A PROPOSITO DI UNA LEZIONE DI ANTONIO LIVI SU RAGIONE E FEDE IN MARITAIN  Nota di Rocco Pezzimenti   In una recente e densissima conferenza[1], titolata Moderno e antimoderno: Il tomismo di Jacques Maritain, il professor Antonio Livi ha toccato una serie di punti che meritano una particolare attenzione....

Read More

BIBLIOGRAFIA CRITICA SUL PENSIERO DI ANTONIO LIVI

__________________________________________________

Volumi (in ordine cronologico):

1. Roberto Di Ceglie, La filosofia del senso comune in Italia. Obiezioni e risposte, Casa editrice Leonardo da Vinci, Roma 2005.

2. Loretta Iannascoli, Verità e ricerca. La gnoseologia di Romano Guardini a confronto con la filosofia del senso comune, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 228.

3. Vari Autori, Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 186.

Contributi di: Francesco Coralluzzo (Università Lateranense, Roma), Roberto Di Ceglie (Università Lateranense, Roma), Markus Krienke (Facoltà Teologica di Lugano), Francisco de Macedo (Università Lateranense, Roma), Ambrogio Giacomo Manno (Università “Federico II”, Napoli), Maria Antonietta Mendosa (Università “La Sapienza”, Roma), Mario Mesolella (Università Lateranense, Roma), Pier Paolo Ottonello (Università di Genova), Horst Seidl (Università Lateranense, Roma) e Flavia Silli (Università Lateranense, Roma).

4. Vari Autori, Per una filosofia del senso comune. Studi in onore di Antonio Livi, a cura di Philip Larrey, Italianova, Milano 2009, pp. 260.

Il volume comprende vari contributi per la valutazione della proposta teoretica di Antonio Livi:

sul problema della verità (senso comune e logica aletica), Dario Antiseri (Roma), Giovanni Giorgio (Teramo) e Santiago Zabala (Barcellona) esprimono le loro riserve, riproponendo il “razionalismo critico” di Popper e il “pensiero debole” di Vattimo; sull’epistemologia teologica esprimono un sostanziale consenso l’arcivescovo Rino Fisichella e il cardinale Angelo Scola; il cardinale Georges Cottier fornisce ulteriori ragioni a favore della valenza teologica della nozione epistemica di “senso comune” analizzando l’opera di Réginald Garrigou-Lagrange, Le Sens commun, la philosophie de l’être et les formules dogmatiques; Eudaldo Forment (Barcellona) richiama le ragione del senso comune esposte nell’Ottocento da Jaime Balmes; analogamente, Pier Paolo Ottonello (Genova) stabilisce un confronto critico tra il pensiero di Rosmini sul senso comune e quello di Livi;  Ralph McInerny (Notre Dame, Indiana) inserisce la questione del senso comune nella storia del pensiero tomistico del Novecento, rifacendosi soprattutto a Jacques Maritain; Mario Pangallo (Roma), Vittorio Possenti (Venezia) e Dario Sacchi (Milano) illustrano da prospettive diverse le conseguenze di logica epistemica che la nozione di “senso comun e” ha nella metafisica e soprattutto nella teologia filosofica.

5. Vari Autori, La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 180

discussione in italiano con Evandro Agazzi, Dario Sacchi, Juan José Sanguineti e Claudio Vasale;discussione in spagnolo con Eudaldo Forment; discussione in inglese con Santiago Zabala.

6. Francesco Arzillo, Il fondamento del giudizio. Una proposta teoretica a partire dalla filosofia del senso comune di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2011, pp.

7. Daniela Silvestri, Senso comune e didattica della filosofia, Società Editrice Dante Alighieri, Roma 2011, pp. 180.

8. Fabrizio Renzi, La logica aletica e la sua funzione critica. Analisi della nuova proposta teoretica di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2012, pp. 120.

________________________________________________________________________________

Saggi in volumi di vari autori e articoli in riviste (in ordine alfabetico di Autori):

Ariberto Acerbi (italiano, storico della filosofia moderna): “Antonio Livi: il dinamismo della coscienza”,  in Studi cattolici, 46 (2002), pp. 283-286.

Evandro Agazzi (italiano, filosofo della scienza ed epistemologo): Senso comune e filosofia, in Valore e limiti del senso comune, a cura di Evandro Agazzi, Franco Angeli Editore, Milano 2004, pp. 193-199; Osservazioni circa la funzione epistemica del senso comune, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 63-65; Antonio Livi e la rivendicazione della portata epistemica del senso comune, in L’istanza critica, tra senso comune e scienza, ed. Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2013, pp. 41-45.

Roberto di Ceglie (italiano, filosofo della religione): La metafisica come formalizzazione dell’esperienza, in Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 59-64.

Eudaldo Forment (metafisico spagnolo). La filosofia del sentido común otorga a la noción de ciencia su lógica amplitud, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 73-79.

Domenico Giuliana (italiano, studioso di sociologia della cultura). Considerazioni antropologico-culturali sulla filosofia di Antonio Livi, in L’istanza critica, tra senso comune e scienza, ed. Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2013, pp. 51-60.

Markus Krienke (tedesco, studioso di Rosmini): Per una metafisica post-moderna: la “filosofia del senso comune” di A. Livi, in Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 75-86.

Philip Larrey (americano, studioso di filosofia analitica): “Verità del pensiero”, in Cultura e Libri, n. 141-142 (2003), pp. 37-42; in Per una filosofia del senso comune. Studi in onore di Antonio Livi, a cura di Philip Larrey, Italianova, Milano 2009, pp. 260.

Carmine Matarazzo (italiano, storico della filosofia contemporanea): Etienne Gilson e il problema della filosofia cristiana nell’interpretazione di Antonio Livi, in Etienne Gilson, Introduzione alla filosofia cristiana, trad. it., a cura di Carmine Matarazzo, Editrice “Su ali d’aquila”, Capua 2013, pp. 7-34.

Aniceto Molinaro (italiano, metafisico): La ‘certezza’ del senso comune è necessariamente superata dalla ‘verità’ della filosofia, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 15-18.

Pier Paolo Ottonello (italiano, storico della filosofia moderna, direttore della Rivista rosminiana): “Filosofia del senso comune”, in Cultura e Libri, n. 66 (1991), pp. 68-75; Livi, la metafisica e il senso comune, in Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 19-30; Livi, in Idem, Sondaggi nella contemporaneità, Marsilio Editori, Venezia 2012, pp. 271-286.

Valentina Pelliccia (italiana, studiosa di filosofia medievale): “Verità del pensiero”, in Cultura e Libri, n. 141-142 (2003), pp. 43-56; Verità dell’esperienza e problematizzazione metafisica, in Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 131-148.

Maria Adelaide Raschini (italiana, metafisica, direttrice di Filosofia oggi): “Filosofia del senso comune”, in Cultura e Libri, n. 66 (1991), pp. 61-67.

Dario Sacchi (italiano, metafisico e studioso di filosofia moderna): La filosofia del senso comune e la sua (pretesa) equidistanza dal razionalismo e dallo scetticismo, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 39-57; La logica aletica e il realismo secondo Antonio Livi, in L’istanza critica, tra senso comune e scienza, ed. Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2013, pp. 61-72.

Juan José Sanguineti (epistemologo argentino): Verità del pensiero”,  in Cultura e Libri, , n. 141-142 (2003), pp. 57-62; La logica aletica e la filosofia della conoscenza, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 97-104; “Filosofia del senso comune”, in  Acta Philosophica, 21 (2012), pp. 196-199; La valenza epistemica del senso comune secondo Antonio Livi, in L’istanza critica, tra senso comune e scienza, ed. Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2013, pp. 45-50.

Horst Seidl (tedesco, storico della filosofia antica): La metafisica, tra esperienza e scienza, in Per una metafisica non razionalistica. Discussione su “Metafisica e senso comune”, di A. Livi, a cura di Valentina Pelliccia, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2008, pp. 45-50.

Piero Vassallo (italiano, studioso di filosofia moderna): Antonio Livi: la riabilitazione del senso comune, in Idem, Memoria e progresso, Fede & Cultura, Verona 2009, pp. 135-140.

Santiago Zabala (argentino, studioso di ermeneutica): Ending the Rationality through Interpretation, in La filosofia del senso comune al vaglio della critica, a cura di Antonio Livi, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2010, pp. 109-123.